Blog

Telemetria e telematica: la guida per capire le differenze

  • November 18, 2022
  • admin
differenze-telemetria-telematica

Ecco un’analisi per approfondire le grandi differenze fra telematica e telemetria

La definizione da manuale della “telematica” è: “l’integrazione di “telecomunicazioni” (in precedenza reti di comunicazione cablate e ora wireless).  La definizione di “informatica” è invece “sistemi di calcolo utilizzato per analizzare e automatizzare le decisioni”. Se un sistema utilizza entrambe le tecnologie, è ufficialmente un sistema telematico. Parliamo di gergo…

Oggi, la parola telematica si riferisce quasi sempre a un caso d’uso specifico di questa tecnologia: tracciare e monitorare la posizione e lo stato di risorse fisse e mobili come camion, veicoli e altre attrezzature, merci e autisti o personale remoto. Al contrario, la telemetria si riduce sostanzialmente alla “raccolta di dati in punti remoti comunicati a un sistema centrale”.

Sebbene sembri che entrambi i termini si riferiscano più o meno alla stessa cosa, in genere vengono utilizzati in modi diversi per descrivere sistemi molto diversi. Ma andiamo per gradi. E cerchiamo di capire le differenze.

Cos’è la telematica? Una definizione in parole povere

La telematica è una tecnologia che utilizza una combinazione di reti di telecomunicazioni e “informatica”, ovvero computer e software, per tracciare e analizzare in remoto diversi dati. Oggi, un sistema telematico utilizza spesso una rete cellulare e la tecnologia GPS per tracciare la posizione e lo stato di diversi veicoli, conducenti, dipendenti o altre attrezzature o merci.

L’esempio più comune di telematica è un sistema con unità di tracciamento installate in ogni camion (o altra apparecchiatura) che include un chip di tracciamento GPS (per indicare la sua posizione), una carta SIM e funzionalità di connettività (in modo che possa comunicare quella posizione). L’unità di tracciamento può includere la propria fonte di alimentazione (batteria o pannello solare) o collegarsi alla fonte di alimentazione del veicolo o dell’attrezzatura.

Alcuni sistemi di tracciamento sono principalmente basati su app e misurano cose come posizione, velocità e distanza, il tutto utilizzando i dati dello smartphone dell’utente. I sistemi basati su app non possono misurare tanti “punti dati” come quelli con un’unità di controllo telematica incorporata.

Sebbene un dispositivo telematico discreto sia solitamente installato fuori dalla vista, molte aziende ora includono anche il video come parte dell’equazione. La videotelematica prevede l’utilizzo di dash cam e altre telecamere per analizzare i modelli di guida in tempo reale per migliorare le abitudini e i comportamenti dei conducenti e per proteggere i conducenti falsamente accusati di guida non sicura.

Come funziona la telematica?

Il dispositivo telematico utilizza il GPS per tracciare la sua posizione e i suoi movimenti. È collegato a un cruscotto basato su software tramite una rete dati cellulare come 3G, 4G o 5G. In genere è anche collegato al modulo di controllo del motore (ECM) del veicolo e misura cose come velocità, consumo di carburante, frenata, codici OBD (diagnostica di bordo) e altro. Ci sono due principali “parti funzionanti” in un sistema telematico: un localizzatore di veicoli e il software che analizza i dati, ma per funzionare ha bisogno di altra tecnologia, come i satelliti GPS e le reti cellulari.

Ad esempio LoJack realizza un tracker di flotte leggero e robusto che include un tracciamento GPS (in realtà, GNSS per la copertura globale) all’avanguardia, un accelerometro, sensori di impatto e movimento e altro ancora. Se configurato correttamente, comunica in tempo reale una varietà di punti dati che raccoglie lui stesso (e che il computer del veicolo condivide) con l’ applicazione Fleet Telematics utilizzando una connessione LTE. Ciò significa che un gestore di flotte può facilmente controllare qualsiasi veicolo e vederne lo stato e la posizione; ma non solo. Un robusto sistema telematico ti aiuterà a tenere traccia di quanto segue:

  • Frenata: ad esempio, la frequenza delle frenate brusche può indicare un guidatore stanco o poco concentrato e aumentare lo sforzo del veicolo e il rischio di incidenti.
  • Velocità: utilizzando sia il GPS che i dati del motore, il sistema telematico può tenere traccia della velocità dei tuoi conducenti e analizzare anche eventuali schemi irregolari, velocità media di guida e altro ancora.
  • Posizione: il dispositivo di localizzazione utilizza il geofencing alimentato dai satelliti GPS per individuare con precisione la posizione del veicolo in tempo reale. In questo modo, puoi facilmente vedere quale autista o membro dello staff è più vicino a un nuovo ritiro o concerto di servizio.
  • Stato del veicolo e del carico: collegandosi al computer del veicolo, è possibile tenere traccia dei codici di errore (o dei codici di errore diagnostici) in tempo reale. Alcuni dispositivi o sensori telematici consentono di tenere traccia di altre metriche cruciali come la temperatura in un container.
  • Consumo di carburante: puoi anche tenere traccia della quantità di carburante utilizzata da ciascun conducente e registrare e confrontare i dati in un periodo specifico per contrastare e confrontare le prestazioni del conducente.
  • Percorso: un sistema telematico non si limita a tracciare la posizione in tempo reale, ma traccia e registra anche i percorsi dei tuoi conducenti. Può inoltre aiutarti a identificare i percorsi più efficienti per il ritiro e la consegna delle merci.

Le capacità di questi dispositivi di tracciamento variano in base al caso d’uso previsto. Ad esempio, un gateway telematico acquisirà spesso le condizioni ambientali del carico da più sensori abilitati Bluetooth all’interno di un rimorchio o di un container, mentre il tracker medio del veicolo non lo includerà poiché è progettato solo per monitorare i dettagli del veicolo.

Cos’è la telemetria?

Telemetria significa utilizzare apparecchiature per monitorare a distanza lo stato di qualcosa (o qualcuno). Mentre la definizione del libro di testo è simile alla telematica, il termine telemetria è spesso usato per riferirsi a casi d’uso al di fuori della gestione della flotta, come la misurazione wireless dei parametri vitali dei pazienti nell’assistenza sanitaria o il monitoraggio dei movimenti degli animali negli sforzi di conservazione.

Come funziona la telemetria?

I moderni sistemi di telemetria utilizzeranno una varietà di sensori per tracciare punti dati specifici e quindi trasmettere questi dati a un altro sistema tramite WiFi o una connessione dati cellulare. Nello specifico, nel settore sanitario, medici e infermieri possono utilizzare “sensori intelligenti” per misurare la temperatura corporea, la frequenza cardiaca e altri punti dati dei loro pazienti in tempo reale.

Mentre un sistema telematico analizza i dati e spesso suggerisce automaticamente soluzioni per problemi specifici (come la programmazione della manutenzione in base all’utilizzo del veicolo), con la telemetria i dati vengono misurati e quindi inseriti in un software separato che ne dà un senso. Un esempio? Rende facile per i medici rivedere i dati manualmente e può far scattare allarmi quando c’è una grande anomalia come una pericolosa fluttuazione della frequenza cardiaca. Naturalmente, questo è solo un caso d’uso per la telemetria. Ha una varietà di usi in una vasta gamma di settori, ma le applicazioni sono spesso simili.

Qual è la differenza tra telemetria e telematica?

Per definizione, i sistemi telematici includono l’analisi computerizzata e persino le automazioni, mentre la telemetria è solo la parte di “misurazione e reporting a distanza”. In altre parole, la telemetria è solo una parte, mentre la telematica è l’intero sistema. Sebbene esistano differenze a livello di definizione, la differenza più tangibile risiede nel modo in cui i termini vengono comunemente utilizzati per descrivere diversi casi d’uso per tecnologie simili.

Vale a dire, la telemetria è più spesso utilizzata per misurare indicatori di salute e posizioni di persone/animali. La telematica è più comunemente utilizzata per misurare e analizzare veicoli, attrezzature, merci e comportamenti di guida. Naturalmente, questi non sono gli unici casi d’uso per ciascuna di queste tecnologie, ma per evidenziare le differenze, presentiamo le più comuni.

Mentre una soluzione di telemetria tecnicamente esegue solo il monitoraggio, la maggior parte dei sistemi di telemetria in questi giorni verrà fornita con un ecosistema telematico completo, che include analisi in tempo reale e persino intelligenza artificiale (AI) e suggerimenti basati sull’apprendimento automatico per le prossime azioni da intraprendere.

Quali sono i vantaggi dell’utilizzo della telematica della flotta?

Nel 2020, c’erano oltre 130 milioni di dispositivi telematici installati nei veicoli in tutto il mondo e si prevede che il mercato quasi triplicherà a 375 milioni entro il 2026. Cosa sta guidando questa crescita massiccia?

I vantaggi della telematica includono costi di manutenzione inferiori, guasti ridotti, maggiore efficienza del carburante e miglioramenti nella sicurezza e nella conformità del conducente. Nel loro insieme, questi vantaggi stanno spingendo le aziende a investire nella telematica a un ritmo più veloce che mai, soprattutto a causa della carenza di autisti, dei problemi della catena di approvvigionamento, degli alti costi del carburante e di altre attuali sfide economiche e di mercato.

I vantaggi della telematica per flotte punto per punto

Maggiore sicurezza

Vuoi ridurre i casi di guida spericolata e migliorare la sicurezza di guida per i tuoi conducenti su strada? Uno studio del Dipartimento dei trasporti ha dimostrato che la semplice installazione di un sistema telematico che tiene traccia dei conducenti può ridurre del 50% i casi di accelerazione improvvisa, frenata brusca e altri indicatori di cattive abitudini di guida. Ha inoltre ridotto le distanze percorse a velocità superiori a 65 mph del 33% per le cabine diurne e del 42% per i gruppi di cabine lunghe.

Aumenta l’efficienza del carburante

Lo stesso studio ha mostrato anche un notevole aumento del risparmio di carburante. In media, i conducenti di taxi con cuccetta con un sistema telematico installato consumavano il 9% in meno di carburante rispetto al gruppo di controllo. I tassisti diurni hanno utilizzato in media il 5% in meno. Anche se questo potrebbe non sembrare significativo, i costi del carburante sono la spesa maggiore relativa alla spedizione delle merci, specialmente nel 2022, quando l’aumento vertiginoso dei costi del carburante sta esercitando una pressione crescente sulle società di autotrasporto di tutto il mondo. Ciò significa che è probabile che il carburante costituisca una parte ancora maggiore dei costi operativi rispetto al normale, quindi ogni punto percentuale che puoi ridurre avrà un impatto maggiore che mai.

Minori costi di manutenzione

Un altro vantaggio di abitudini di guida sicure e controllate tra tutti i conducenti è la minore usura del veicolo. Inoltre, il tuo sistema telematico può monitorare la diagnostica di bordo in tempo reale per identificare potenziali problemi e programmare preventivamente la manutenzione per mantenere l’intera flotta in perfetta forma in ogni momento.

Allocazione più efficace del lavoro

Indipendentemente dal fatto che la tua flotta si occupi di spedizioni, logistica, assistenza sul campo o qualcos’altro, sapere dove si trovano i tuoi autisti rende molto più facile per i manager allocare il lavoro in modo efficace. Ad esempio, se arriva una spedizione dell’ultimo minuto, c’è una grande differenza tra dover chiamare manualmente gli autisti e chiedere loro dove si trovano ed essere in grado di vedere dove si trova un camion e lo stato del camion e dell’autista in qualsiasi momento.

Miglioramenti nell’instradamento

I dati sulla posizione non sono utili solo al momento. Puoi anche utilizzare i dati storici sulla posizione per confrontare l’efficienza di diversi percorsi e prendere decisioni che possono aiutarti a rendere più efficiente la tua flotta. Ad esempio, potresti notare schemi come un’autostrada specifica bloccata dal traffico in determinati orari e puoi creare un percorso che ti consenta di aggirare tale problema e risparmiare tempo e denaro per il carburante.

Risposta di emergenza più rapida

Se il tuo sistema telematico dispone di un sistema di avviso di incidente come CrashBoxx di LoJack, può avvisare automaticamente te, la tua compagnia assicurativa e i servizi di emergenza in caso di incidente. La misurazione dell’impatto e altri dati possono anche aiutarti a ricostruire l’incidente e cercare di capire cosa è successo prima dell’incidente e in seguito. Questo può anche aiutare a scagionare i conducenti da false dichiarazioni.

Garantire la sicurezza del carico

Con la giusta soluzione telematica, puoi persino garantire la sicurezza del tuo carico con misurazioni della temperatura e tracciamento del movimento su tre assi. Il tracciamento del movimento aiuta a identificare e ridurre al minimo qualsiasi potenziale danno da impatto sulle merci causato da guida irregolare o strade sconnesse. Il monitoraggio della temperatura aiuta a garantire che le merci refrigerate rimangano sempre all’interno dell’intervallo di temperatura consigliato.

Sfruttare la telematica per una gestione più efficace della flotta

È quasi ovvio che la telematica è una parte cruciale di una gestione efficace della flotta. Dopotutto, senza dati , come fai a sapere cosa c’è che non va e se quello che stai facendo funziona? Se applicata correttamente, la telematica può aiutarti a diagnosticare e risolvere una vasta gamma di problemi, come una guida inefficiente o spericolata, un numero elevato di guasti ai veicoli o una flotta lenta e inefficiente. La chiave è implementarlo nella tua organizzazione nel modo giusto. Ecco alcuni suggerimenti per iniziare a sfruttare i vantaggi della telematica:

Utilizza dispositivi telematici affidabili, non soluzioni semplicistiche basate su smartphone con limiti sui dati di tracciamento utili che possono essere persi o rubati e che scaricheranno rapidamente la batteria quando il tracciamento GPS è attivato. Potremmo essere di parte, ma è semplicemente un dato di fatto che si ottiene l’accesso a punti dati più affidabili con un dispositivo telematico fisico in grado di calcolare e analizzare i dati da remoto semplicemente tramite un’app che sfrutta i dati GPS inaffidabili di un telefono.

Forma i tuoi gestori di flotte, spedizionieri e altri membri chiave del personale nel software telematico. Non importa se teoricamente hanno accesso ai dati se non sanno come ottenerli o analizzarli.

Delineare i ruoli e le responsabilità chiave: ad esempio, chi è responsabile di tenere traccia dei codici diagnostici di guasto e della programmazione della manutenzione?

Lavora a stretto contatto con il tuo fornitore di servizi telematici. Comprenderanno l’ambito di ciò che la loro soluzione può fare e abiliteranno le funzionalità più importanti per affrontare i casi d’uso specifici e le sfide operative. Ottieni il loro aiuto per trasformare quella visione in realtà.

Configura gli avvisi e pianifica i rapporti da inviare automaticamente ai gestori appropriati in modo che possano “gestire per eccezione” e agire quando un avviso o un rapporto mostra una condizione fuori limite.

Utilizza le risorse di servizi professionali di un fornitore di servizi telematici per affrontare sfide aziendali, di mercato o organizzative uniche che miglioreranno notevolmente il tuo vantaggio competitivo.

Il futuro della telematica

Quando i sistemi telematici sono arrivati ​​per la prima volta, tutto ciò che hanno fatto è stato tenere traccia della posizione, della velocità e di alcune altre metriche. A causa della bassa velocità di connessione, gli aggiornamenti spesso si verificavano solo poche volte all’ora. Oggi hai accesso in tempo reale a una vasta gamma di diversi punti dati su ogni veicolo della tua flotta. Gli algoritmi di intelligenza artificiale e apprendimento automatico intervengono persino per aiutare il tuo personale a dare un senso ai dati e, in alcuni casi, abilitano persino avvisi acustici in cabina per migliorare la guida sicura e prendere decisioni come la programmazione automatica della manutenzione in base a determinati codici di errore.

Inoltre, con l’avvento della telematica video, ora puoi tenere traccia dei segnali nel comportamento del conducente che indicano che potrebbe aver bisogno di fare una pausa o anche un pisolino per tornare alle loro abitudini di guida sicure. La sicurezza basata su video funziona in tandem con i nostri localizzatori di veicoli, attivando registrazioni in base alle azioni del conducente (come frenate brusche, accelerazioni improvvise e altro), in modo da poter vedere se i conducenti stanno semplicemente rispondendo in modo naturale alla loro situazione (come un altro conducente che cambia improvvisamente corsie), o guida spericolata.

E il video è solo l’inizio. Man mano che l’“Internet delle cose” (IoT) continua a espandersi e sempre più dispositivi diventano intelligenti, c’è un potenziale maggiore per informazioni dettagliate su nuove aree della tua flotta e della tua attività.

Ma il futuro della telematica non è solo hardware. Ci sono anche sviluppi all’interno del software stesso. Molte aziende stanno ora iniziando a offrire “la mobilità come servizio”, che sfrutta la telematica per offrire opzioni di trasporto più intelligenti ai consumatori. A questo punto, molto probabilmente hai visto alcuni e-scooter a noleggio sdraiati su un marciapiede nella tua città natale. In un’intervista con Fleet Owner, il chief information officer di Schneider, Shaleen Devgun, ha riassunto bene il potenziale della telematica: “Che si tratti di informazioni su come funziona l’attrezzatura o su come l’autista sta guidando il camion, ci sono molte di quelle informazioni che ora siamo in grado di ricavare da queste piattaforme telematiche. Possiamo usarlo per prendere decisioni in tutta l’azienda. Possiamo usarlo per prendere decisioni sull’ottimizzazione della nostra rete. Possiamo utilizzare tali informazioni derivate o raccolte tramite la telematica per prendere decisioni sulla sicurezza. Man mano che accedi a più punti dati da nuovi dispositivi connessi, la chiave è prendere decisioni basate su questa intelligenza connessa per garantire che le tue operazioni vengano eseguite in modo efficiente e sicuro”.

Conclusione

Sebbene la telemetria e la telematica sembrino simili e funzionino con gli stessi dati, è necessaria una soluzione telematica se si desidera fare qualcosa di più della semplice misurazione dei dati in remoto. I sistemi telematici possono aiutarti a monitorare punti dati specifici come velocità e posizione, identificare modelli di comportamento e portare una guida più sicura in tutta la tua flotta. A tutto questo si aggiungono una maggiore efficienza del carburante e minori costi di manutenzione.

Prossimo articolo >

Torna alle news >

Share