Blog

Auto elettriche Xiaomi: presto acquistabili nei negozi monomarca

  • November 19, 2021
  • mspaggiari
Auto elettriche xiaomi

A breve sarà possibile acquistare auto elettriche Xiaomi nei negozi del brand. Lo ha annunciato il 30 ottobre in occasione dell’apertura del 10.000° punto vendita in Cina Lei Jun, CEO del colosso cinese e amministratore delegato della neonata Xiaomi Motors. Si rinnova così la strategia aziendale del produttore, che, aprendo migliaia di nuovi negozi, intende stimolare la crescita interna delle vendite in un mercato altamente competitivo e ottenere un nuovo canale di distribuzione per i suoi futuri veicoli elettrici, con l’obiettivo di arrivare a 30.000 store nei prossimi due o tre anni.

I prossimi negozi saranno così grandi da poter vendere anche le auto elettriche Xiaomi

Il punto vendita aperto a Shenzhen il 30 ottobre misura quasi 600mq di superficie e offre un’esperienza premium e interattiva a chi vi entra. Lei Jun ha rivelato che presto saranno aperti negozi così grandi da poter ospitare anche i veicoli elettrici, i quali saranno pronti in massa entro la prima metà del 2024. La serietà di questo intento è dimostrato dall’investimento, annunciato a marzo e finalizzato a questo settore, di otto miliardi e mezzo di euro spalmati in dieci anni e dalle ricerche di mercato dell’azienda. Non solo, Xiaomi ha di recente acquistato Deepmotion per oltre 60 milioni di euro, un’azienda che concentra la propria attività sulla guida autonoma.

La spinta sui negozi fisici è un cambiamento importante per un’azienda che è cresciuta rapidamente contando sulle vendite di smartphone online e mostra come alcuni produttori asiatici stiano rispondendo a un consumo persistentemente debole e a un rallentamento della crescita economica. Shang Jin, direttore generale della vendita al dettaglio di Xiaomi per la Cina, ha dichiarato: “In futuro, la strategia dell’azienda tenderà maggiormente verso l’offline in base alle nostre capacità di vendita. Il nostro obiettivo iniziale è che le nostre vendite offline raggiungano lo stesso volume delle nostre vendite online”.

Torna alle news >

Share