Blog

Sicurezza stradale: la classifica delle regioni per gli incidenti

  • October 19, 2021
  • mspaggiari
Sicurezza stradale

Con la ripresa della mobilità italiana dopo i periodi di lockdown, le strade sono tornate ad essere più a rischio incidenti, con un incremento del 91% dei sinistri se si confrontano i dati del maggio 2020 e quelli dello stesso mese nel 2021, come dimostra la ricerca di ASAPS (Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale). La diminuzione della sicurezza stradale corrisponde a un aumento delle vetture in circolazione, come dimostra la ripresa del mercato documentata dai dati ACI, che registrano un aumento del 30% delle immatricolazioni di automobili rispetto all’anno scorso. Ancora meglio il trend per le due ruote: secondo i dati ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori), le moto immatricolate sono aumentate del 31,2% rispetto al 2019.

La Valle d’Aosta si attesta la regione con la sicurezza stradale più alta

La Valle d’Aosta si attesta regione più virtuosa nella sicurezza stradale, vantando un tasso di incidentalità per le auto del 3,2%. La cautela della regione è confermata anche dal Rapporto ISTAT, che registra un numero di vittime per incidenti ogni 100 mila abitanti pari a zero. Lo affermano gli ultimi dati VertiMovers, che mensilmente analizza i dati sulla mobilità italiana. Le strade della Campania e della Calabria sono, invece, quelle su cui avvengono più incidenti in assoluto, registrando per le automobili un tasso di sinistri rispettivamente dell’8,1% e del 7,5%. Le stesse tendenze trovano riscontro nei sinistri in moto, con la Calabria che vanta il primato negativo e un tasso di incidenti per le due ruote pari al 5,4%.

Le strade urbane dimostrano di essere le meno sicure

Per quanto riguarda la mobilità urbana, Roma e Torino attestano un tasso di incidentalità rispettivamente del 5,2% e 5,1%, aggiudicandosi il poco onorevole primato di città meno virtuose dal punto di vista della sicurezza stradale. Al polo opposto si posizionano Bergamo, con un tasso di sinistri pari al 3,6%, e Venezia e Padova che possono vantare entrambe una percentuale del 3,7%. Nel caso dei sinistri in moto, le province venete di Padova e Verona sono le più diligenti, mentre Palermo è la meno sicura. I dati dei diversi osservatori dimostrano che le strade urbane sono più pericolose di quelle extraurbane: il gap di incidenti tra le città e i piccoli comuni della provincia è piuttosto evidente su quasi tutto il territorio.

Torna alle news >

Share