Blog

La Bentley? Finisce in salotto con la nuovissima “2021 Collection”

  • May 05, 2021
  • admin
bentley

Arriva direttamente dalla Bentley, la nuovissima “2021 Collection” fatta di raffinati mobili caratterizzati da una combinazione di materiali e finiture originali che fondono innovazione, tecnologia e raffinato artigianato.

Il nuovo tavolo Aldford, il divano Ramsey e Loveseat e la scrivania Styal, sfoggiano una inedita ed elegante finitura laccata e un nuovo interessante tessuto prodotto dalla polvere di marmo che va ad aggiungersi alla ulteriore scelta di materiali.

Contraddistinta da materiali preziosi e all’avanguardia e dal desiderio di elevare l’artigianato a nuovi livelli, Bentley Home Collection 2021 rappresenta una nuova visione per il marchio, in linea con gli obiettivi di Bentley Motors, confermando il ruolo di marchio automobilistico di lusso più sostenibile al mondo.

Linee forti e distintive e forme senza tempo caratterizzano i nuovi progetti di mobili di Carlo Colombo in stretta collaborazione con Bentley Design, propongono la nuova laccatura Degradé di Bentley Home e il nuovo tessuto in polvere di marmo Marm/More.

La laccatura degradé è l’elemento che contraddistingue la Bentley Home Collection 2021 ed esalta il senso di lusso e ricercatezza sia per la sua personalizzazione che riconoscibilità.

Degradé implica un processo particolarmente complesso per raggiungere gli elevati standard richiesti dai clienti di Bentley Home. Prima di poter creare l’essenza Degradé, viene applicata manualmente una mano di vernice per proteggere il legno. Un maestro artigiano deve quindi utilizzare un aerografo per applicare il colore a mano, con la giusta dose di lacca, allontanandosi gradualmente dal legno per accentuare la sfumatura di colore e replicare fedelmente ogni dettaglio della sfumatura naturale. Dopo questo lungo processo, è necessario un giro di lucidatura per conferire al prodotto corpo, profondità e solidità. Vengono quindi applicate quattro mani di vernice prima di un ultimo ciclo di lucidatura.

L’elegante finitura prende vita con differenti opzioni: Deep Ocean, Midnight Walnut, Black Kenya, Dark Shadow, Rust Degradé, Silver Degradé e Bronze Degradé.

Ognuna di queste opzioni è caratterizzata da sottili sfumature che vanno dal nero, ai caratteristici colori metallici che rendono ogni prodotto realizzato a mano, unico e irripetibile.

Ogni prodotto della nuova collezione presenta l’essenza Degradé, tecnica che a richiesta può essere applicata anche ai precedenti modelli della collezione Marm/More è un nuovo, innovativo ed etico tessuto che fa il suo debutto nel mondo del mobile, sviluppato e brevettato per Bentley Home.

Il nuovo tessuto utilizza vera polvere di marmo, ricavata direttamente dalla lavorazione del marmo. Questo esclusivo tessuto è sviluppato e prodotto esclusivamente in Italia, ai maestri artigiani viene affidata ogni fase della produzione dal viaggio dalla polvere all’involucro del mobile.

Il marmo è noto per essere il materiale nobile per la scultura e l’architettura, ed è ora reinterpretato in modo elegante e innovativo per la creazione di un tessuto. Sfruttando la forza naturale del marmo, ridona valore dalla sua preziosa polvere, trasformandola in un tessuto che offre prestazioni tecniche e qualità estetiche ineguagliabili. Il prezioso tessuto in polvere di marmo veste con grazia la Bentley Home Collection 2021, accentuando le forme eleganti dei design dei mobili.

Una finezza nella finezza perché lo sviluppo del nuovo tessuto è stato un processo lungo e complesso. La produzione del tessuto richiede che la polvere di marmo di alta qualità venga miscelata con uno speciale composito per ottenere un microfilm liquido. La composizione del microfilm viene quindi accoppiata al tessuto di base in cotone selezionato per produrre questa finitura del tessuto unica.

Questa innovazione nello sviluppo tessile utilizza solo risorse rinnovabili e si traduce in una significativa riduzione degli scarti. Insomma, un nuovo passo per Bentley Motors nel mondo dell’esclusività.

Torna alle news >

Condividi su Facebook >

Share