Blog

La Confindustria inglese chiede sconti sull’elettrico

  • March 17, 2021
  • admin

La Confederation of British Industry (CBI), la Confindustria inglese, ha chiesto al governo britannico di tagliare le tasse sulle auto elettriche in vista di una revisione della politica fiscale da parte del ministro delle finanze Rishi Sunak a partire dalla fine di questo mese. La Confederazione ha affermato che l’imposta sul valore aggiunto sulle auto elettriche e sul costo dell’utilizzo dei punti di ricarica pubblici dovrebbe essere ridotta rispetto all’aliquota standard del 20 per cento. Rain Newton-Smith, capo economista della CBI ha affermato: “Un sistema fiscale che scoraggia i comportamenti inquinanti e premia le alternative più ecologiche è fondamentale per sbloccare il giusto tipo di investimenti”.
Sempre secondo la CBI, un’agevolazione fiscale simile alla nuova “super deduzione” in atto per la maggior parte degli investimenti aziendali fisici nei prossimi due anni dovrebbe essere estesa più a lungo per i veicoli elettrici e le ristrutturazioni degli edifici che aumentano l’efficienza energetica. Sunak prevede di avviare una serie di revisioni sulla politica fiscale a lungo termine il 23 marzo.

Share