Blog

La flotta aziendale del futuro? E’ super connessa

  • June 23, 2020
  • admin

Si chiama LoJack Connect ed è una piattaforma studiata espressamente da LoJack, la società americana parte del colosso della telematica CalAmp, per soddisfare le esigenze dei Fleet Manager, semplificando la gestione e l’utilizzo del parco auto aziendale attraverso l’analisi in tempo reale di tutti i principali indicatori del veicolo.

Le funzioni del sistema prevedono infatti la sezione “rifornimenti e consumi”, con cui è possibile verificare da remoto i consumi e i rifornimenti di tutte le vetture del parco, restando sempre a conoscenza del livello di carburante nel serbatoio dei veicoli. In questo modo la gestione delle Fuel Card e il controllo dell’andamento dei consumi diventa semplice e immediato; “gestione e manutenzione”: il fleet manager potrà tenere sempre sotto controllo le scadenze relative alla manutenzione ordinaria dei veicoli, i tagliandi e i cambi stagionali di pneumatici, garantendo maggiore puntualità e sicurezza alla flotta; “geofence”.

Grazie a questa funzione il gestore della flotta potrà ricevere alert quando il veicolo entrerà in zone ritenute a rischio oppure varcherà i confini nazionali o, ancora, quando un tecnico alla guida di un furgone sarà giunto sul luogo dove è atteso per una riparazione. Le nuove funzionalità arricchiscono una piattaforma già articolata, al servizio delle esigenze dei fleet manager che offre dal servizio di localizzazione, che consente di verificare in qualsiasi momento la posizione sul territorio dei veicoli in parco, al monitoraggio dei chilometri percorsi, all’archivio di tutti i percorsi compiuti dal veicolo, particolarmente utile per semplificare la gestione dei contenziosi (in caso di multe) grazie ai dati messi a disposizione.

Sul fronte dell’assistenza al driver e delle nuove forme di mobilità, la piattaforma LoJack Connect punta, inoltre, su: il “Driving Behavour”, il sistema unico che analizza gli stili di guida dei singoli driver sulla base di alcuni parametri (velocità, partenze e frenate brusche, ad esempio); il Corporate Car Sharing, un’efficace soluzione per mettere a disposizione di fleet manager e dipendenti una flotta di vetture “condivise”, riducendo le spese legate all’utilizzo di auto in noleggio a breve termine e di quelle legate all’uso dei taxi anche del 30%; CrashBoxx; l’innovativo tool che segnala il crash in tempo reale, offrendo la ricostruzione della dinamica e la stima economica del danno subito dal veicolo. Abbinato a quest’ultimo, il servizio “Angel 365” garantisce assistenza immediata al driver in caso di incidente, con invio del soccorso meccanico e sanitario e un dottore disponibile 24 ore su 24 per un consulto telefonico.

Share