Blog

Impatto dell’elettrificazione sulle emissioni inquinanti: circa 40 tonnellate di CO2 in meno per ogni auto sostituita in Italia

  • May 15, 2020
  • admin

Il miglioramento della qualità dell’aria rappresenta una leva chiave nel preservare la salute delle persone e nel combattere i cambiamenti climatici: infatti, alla luce dei livelli elevati di emissioni di gas serra prodotti dal settore dei trasporti – che secondo l’Agenzia Ambientale Europea nel 2017 rappresentavano ben il 27% delle emissioni totali di CO2 del Vecchio Continente – lo sviluppo di una strategia a lungo termine di elettrificazione delle flotte e il ricorso a batterie di nuova generazione sono indispensabili per avere un impatto su larga scala e ottemperare a quanto previsto per la decarbonizzazione dei trasporti, ovvero un abbattimento delle emissioni di CO2 nell’Unione Europea dell’85% rispetto ai livelli del 2014 entro il 2050[1]. Per sensibilizzare gli utenti sul potenziale impatto ambientale ed economico dell’elettrificazione dei parchi auto, Geotab – leader globale in ambito IoT, veicoli connessi ed elettrici – ha condotto uno studio volto a stimare l’impatto della transizione all’elettrico sulle emissioni inquinanti, prendendo in esame dati provenienti dai propri veicoli connessi in tutto il mondo, compresa l’Italia.

Attraverso l’elaborazione dei Big Data relativi a un periodo di 18 mesi, il team di data scientist Geotab ha studiato i propri dati a livello globale e calcolato i chilometri percorsi quotidianamente da ogni auto, confrontando la cifra con le specifiche degli attuali modelli di veicoli elettrici disponibili nel mondo. Il risultato di tale analisi ha permesso di stabilire che quasi l’8% dei veicoli a combustibile fossile potrebbe essere attualmente sostituito da una versione elettrica con un notevole risparmio sui costi. In particolare, se questi veicoli avessero una durata di 200.000 km o 7 anni, nella maggior parte dei casi, il passaggio a un veicolo elettrico comporterebbe risparmi tra 9.000 e 18.000 euro per mezzo.

Inoltre, considerando che la combustione di un litro di benzina produce circa 2,3 kg di CO2, lo studio ha poi ipotizzato l’impatto in termini di riduzione di CO2 che si potrebbe raggiungere con l’elettrificazione in ogni Paese preso in esame: se questo venisse messo in pratica in Italia, ad esempio, si arriverebbe a tagliare in media quasi 40 tonnellate di CO2 per veicolo sostituito, poco meno della media globale stimata (40 tonnellate di CO2 per veicolo) e dei dati relativi alla città di Roma, dove si supererebbero le 40 tonnellate di CO2 risparmiate per veicolo.

Ancora più importanti potrebbero essere i risultati di un simile approccio in Canada e Stati Uniti, dove si arriverebbe a ridurre più di 50 tonnellate di anidride carbonica a veicolo con la transizione all’elettrico.

Share