Blog

Assicurazioni, ecco la fotografia del settore

  • January 02, 2020
  • admin

Nel 2018 la raccolta assicurativa Vita e Danni è concentrata per oltre l’80% nel Centro-Nord dell’Italia, per il 60,6% nel solo Nord. Lo scrive l’Ivass, l’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, in una nota. La raccolta del settore Vita, pari 102 miliardi di euro, è aumentata del 3,5% rispetto al 2017 e la crescita è interamente riconducibile al Centro e al Nord dell’Italia, sottolinea l’Ivass. Nel Sud e nelle Isole invece sono stati raccolti meno premi (- 5,4% al Sud e -1,3% nelle Isole) rispetto all’anno precedente. La variabilità della spesa assicurativa pro capite tra le province tende a ridursi negli ultimi anni. La raccolta del settore danni, invece, pari a oltre 33 miliardi di euro, è cresciuta del 2,4% rispetto al 2017, anch’essa grazie alla maggiore raccolta nel Centro (+3,8%) e nel Nord (+3,7%). Al Sud si è registrato un lieve incremento dello 0,7% mentre le Isole segnano una riduzione dell’1,4%. Rispetto al settore Vita, si legge ancora nella nota di Ivass, si registra una minore variabilità sul territorio della spesa assicurativa pro capite. La raccolta nei rami r.c. auto e natanti, 13,3 miliardi di euro, è stabile rispetto al 2017. Si raccoglie di più al Nord (47% del totale nazionale) mentre nel resto del Paese c’è una contrazione, più significativa nelle Isole (-2,8%). Si rileva una variabilità della spesa assicurativa pro capite tra le province italiane inferiore rispetto all’intero settore danni.

Share