Blog

Auto a guida autonoma, ex ingegnere di Google incriminato per spionaggio

  • September 03, 2019
  • admin

Anthony Levandowski è stato incriminato per aver sottratto segreti industriali relativi alla produzione delle auto autonome di Google girandoli a Uber, secondo quanto dichiarato dal procuratore distrettuale per la California del Nord. Levandowski, 39 anni, ha lavorato presso Google, dove era membro fondatore dell’unità del gruppo responsabile dello sviluppo di automobili autonome, uno dei progetti più ambiziosi del gigante di Internet. Secondo l’accusa, l’ingegnere, che ha lavorato al progetto dal 2009 fino alle sue dimissioni nel gennaio 2016, ha scaricato un’intera serie di documenti alcuni mesi prima della sua partenza, compresi i piani del sistema LiDAR (per Light Detection And Ranging) che è una specie di radar in cui un laser sostituisce le onde elettromagnetiche. Questa tecnologia essenziale nelle future auto autonome deve essere utilizzata per misurare le distanze e rilevare ostacoli. Levandowski era il capo dell’unità responsabile dello sviluppo di LiDAR.

Share