Blog

Sorpresa, l’olio di palma passa dalla tavola ai motori

  • July 01, 2019
  • mcapelli

E’ vero, negli ultimo dieci anni gli europei hanno ridotto il consumo di olio di palma negli alimenti, ma lo hanno aumentato incredibilmente nelle miscele di biodiesel per auto e camion. E’ questo il clamoroso dato che emerge dall’analisi della Ong Transport & Environment su dati Oilworld, istituto specializzato in analisi di mercato per l’industria dei semi oleosi, oli, mangimi e grassi animali. Nel 2008 infatti i consumi di olio di palma negli alimenti in Europa si attestavano a quasi 4 milioni di tonnellate l’anno, nel 2018 erano scesi a meno di 3.

Tendenza al rialzo invece per i consumi da energia, che erano una frazione minima nel 2008 e oggi coprono il 65% di tutto l’olio di palma importato nell’Ue, il 53% per produrre biodiesel e il 12% per generare elettricità e riscaldamento. Olanda, Spagna e Italia sono i tre paesi che importano più olio di palma per biodiesel, con la materia prima tropicale che rosicchia quote di mercato a quelle europee come l’olio di colza.

Share