Blog

In 8 anni di attività, EcoTyre ha raccolto oltre 320milioni di kg di PFU

  • June 24, 2019
  • mcapelli

Nel 2018 EcoTyre ha superato l’obiettivo del 100% previsto dalla legge, gestendo un quantitativo di Pneumatici Fuori Uso pari al 102,5% rispetto agli pneumatici nuovi immessi sul mercato dai propri Soci. EcoTyre si posiziona come uno dei protagonisti della Green Economy italiana, riconfermandosi il primo Consorzio a livello nazionale per numero di Soci e secondo per quantitativi di PFU gestiti. Nel 2018 la raccolta totale è stata pari a 44.249.414 kg e, complessivamente, in 8 anni le attività di raccolta di EcoTyre hanno consentito di avviare al corretto recupero 320.520.948 kg di pneumatici. Su base territoriale lo sforzo prodotto da EcoTyre risulta omogeneo con una presenza rilevante dal nord al sud Italia. Le variazioni principali sono state in Lombardia in cui la raccolta è aumentata del 20% e la Puglia dove è più che raddoppiata la raccolta (passando da 1.020.090 kg del 2017 a oltre 2.503.780 kg nel 2018). Incrementi rilevanti sono stati ottenuti anche in Sardegna e Basilicata; incrementate anche Toscana e Friuli-Venezia Giulia.

Puntualità, capillarità ed efficienza dei ritiri e dei trasporti verso gli impianti di trattamento sono garantite da una rete logistica composta da oltre 110 operatori e 21 Punti EcoTyre regionali, che effettuano ogni giorno lavorativo circa un centinaio di operazioni di ritiro per un totale annuo di oltre 20.000 interventi. Nonostante la raccolta sia completamente gratuita per gli oltre 12.000 punti di raccolta iscritti, EcoTyre ha fissato degli standard sui tempi di ritiro per valutare al meglio i tempi di presa in carico dell’ordine di ritiro e lo svolgimento dello stesso.
Nel 2018 EcoTyre ha mantenuto livelli di eccellenza: il 91% dei ritiri avviene entro i tempi concordati sia nelle aree urbane, che corrispondono con i capoluoghi di provincia, che nelle aree periferiche (zone rurali, montane, etc.).

PFU Zero è il primo progetto nazionale di mappatura dei depositi abbandonati di PFU. L’obiettivo è quello di individuare, attraverso le segnalazioni di enti locali, associazioni e cittadini sul sito internet dedicato www.pfuzero.ecotyre.it, zone in cui vengono abbandonati gli PFU. EcoTyre dedica, ogni anno, una parte del proprio avanzo di gestione alla bonifica di alcuni dei depositi segnalati attraverso PFU Zero. Nel 2018 le missioni di raccolta straordinaria, gratuite per le amministrazioni locali, sono state più di 40 e hanno permesso di avviare al corretto recupero quasi 300.000 kg di PFU. In circa 6 anni di attività, sono state raccolte circa 2 milioni di gomme con oltre 150 interventi straordinari in tutta Italia, durante i quali EcoTyre ha promosso attività di sensibilizzazione ed educazione ambientale con l’obiettivo di diffondere la cultura del corretto recupero degli PFU presso i cittadini e gli operatori, riducendo il rischio di abbandono indiscriminato degli pneumatici nell’ambiente.

Share