Blog

Svelati i trucchi per portare a segno i furti Hi-tech

  • March 01, 2019
  • admin


L’impiego di metodi elettronici per commettere furti arriva a superare anche l’80% per i veicoli più a rischio (i modelli Range Rover, ad esempio). I furti di questi modelli in diversi paesi europei sono diventati più significativi solo pochi mesi dopo il lancio dei nuovi sistemi di programmazione delle chiavi.
Gli strumenti hi-tech utilizzati per sottrarre le auto, che possono costare da 10 a 50.000 euro a seconda del livello di complessità, presentano diversi punti di forza per le organizzazioni criminali che li adottano, che non possono non allarmare Case costruttrici e automobilisti. Infatti queste tecnologie dei topi d’auto possono essere utilizzate su più modelli; sono semplici da far funzionare e non richiedono particolari conoscenze tecniche e sono facilmente disponibili sul mercato e a buon prezzo, anche grazie alla concorrenza cinese sul mercato.
In più, una volta lanciato un nuovo modello sul mercato dalle Case automobilistiche, le organizzazioni criminali impiegano da due a dieci settimane, a seconda della complessità del livello di sicurezza, per capire come violare i nuovi sistemi; esattamente quanto è accaduto qualche anno fa con i tool creati dalle organizzazioni criminali per violare gli immobilizer del veicolo.

Share