Blog

Memorial Spadino, per non dimenticare

  • March 06, 2019
  • admin

 

Era il 24 marzo 1999 quando un camion prese fuoco all’ interno del tunnel del Monte Bianco. Si scatenò un incendio che uccise 39 persone, di diverse nazionalità. Tra le vittime anche Pierlucio Tinazzi, detto Spadino per la sua piccola statura, un addetto alla sicurezza della società italiana del traforo che prestava servizio attraversando il tunnel con la sua motocicletta (mezzo di lavoro e passione personale).

Era proprio alla guida della sua motocicletta di servizio quando si accorse che erano divampate le fiamme. Invece di girare la moto ed uscire dal tunnel (cosa che in moto avrebbe potuto facilmente fare) volle portarsi nella zona dell’incendio e cercò di aiutare le persone che erano intrappolate nel tunnel.

Riuscì a portare un automobilista in un rifugio di sicurezza, ma la velocità di propagazione dell’incendio fu tale da non permettere di uscire più da quel rifugio, dove venne ritrovato senza vita, molte ore dopo.

Nel 2000 il Coordinamento Motociclisti, per ricordare il suo gesto, ha organizzato il primo Memorial Spadino. Da allora, l’evento viene ripetuto ogni anno, diventando nel tempo un vero e proprio “giorno della memoria”, e anche questo anno il Coordinamento Italiano Motociclisti organizza il Memorial Spadino, giunto alla ventesima edizione.

In questi venti anni sono cambiate molte cose, ed è cambiato anche il CIM e abbiamo dovuto convenire che il nostro progetto dedito alla tutela dei diritti dei motociclisti, solidale, pieno di buoni propositi e di buona volontà era purtroppo un’ utopia.

Dal 2015 il direttivo del Coordinamento Italiano Motociclisti ha deciso di dedicare le proprie energie unicamente alla organizzazione del Memorial Spadino, poiché l’esempio di solidarietà dato da Pierlucio possa essere sempre ricordato e commemorato dai Motociclisti italiani.

Sarà l’occasione per ricordare non solo il gesto di solidarietà legato ad un tragico avvenimento, ma anche di unirsi a tutti quei Motociclisti che credono in questo momento celebrativo, che vuole richiamare il significato profondo della solidarietà, sentimento da sempre vivo e presente nella cultura dei Motociclisti.

Il Coordinamento Italiano Motociclisti aspetta quindi tutti a Courmayeur il prossimo 28 Aprile 2019, dove con la partecipazione della FFMC (Féderation Francaise Motard en Colère) e la collaborazione di comuni di Courmayeur e Morgex, e della Società di gestione del Tunnel (GEIE) realizzerà la 20° edizione del Memorial Spadino.

Share