Blog

Ancora in rallentamento il mercato dell’auto: a giugno -7,4%. Il noleggio chiude bene il semestre:+ 5,8%

  • July 09, 2018
  • admin


Dopo il -2,8% di maggio, anche giugno è stato un mese negativo, con un calo di immatricolazioni del 7,4%, circa 14.000 unità rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Una riduzione che incide sui risultati del primo semestre, diminuito complessivamente dell’1,5%. Secondo i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti al 30 giugno 2018 sono diminuiti gli acquisti dei privati (-5,1%), tengono quelli delle società (proprietà e leasing), aumentano ancora quelli complessivi del noleggio 5,8. Su tale andamento pesano senza dubbio sia le incertezze della situazione politica che hanno caratterizzato il primo semestre, sia il rallentamento del tasso di crescita del Pil, cresciuto dell’1,4% nel primo trimestre 2018, contro il +1,6% degli ultimi tre mesi del 2017.
Le famiglie continuano quindi a comprare meno auto, anche in attesa delle decisioni che prenderà il nuovo governo sul tema della mobilità ed, eventualmente, anche sulle alimentazioni. UNRAE ed ANFIA evidenziano infatti che il calo è dovuto, in particolar modo, alla forte riduzione di vetture diesel, a giugno contratte del 17% (maggior calo mensile da dicembre 2017, prima flessione delle vendite di auto diesel), mentre nei primi 6 mesi il calo è del 6% ed interessa tutti i canali di vendita. Il mercato, senza le autovetture diesel, cresce del 6% a giugno 2018 e del 5% nel primo semestre. La quota di mercato delle autovetture diesel, a giugno 2018 è del 52,6%, mentre a giugno 2017 era esattamente 6 punti percentuali in più.
ANIASA evidenzia come la struttura di mercato, mostri giugno una leggera flessione dei privati (-0,5%) che riacquistano incidenza arrivando al 55,4%, aumento però dovuto solo alla diminuzione degli altri canali. Le famiglie continuano a comprare di meno, con un semestre in calo del 5,1% ed una quota inferiore di 2 punti percentuali (53,7% del totale).

Dopo cinque mesi con aumenti a doppia cifra, il noleggio (ma anche le società) vedono una forte flessione, dovuta comunque al confronto con la forte spinta di giugno 2017 (+17,1%). La recente riduzione dell’11% è determinata da un brusco calo di quasi il 35% del breve termine, mentre è sempre vivace il lungo termine (+5,2%).
A chiusura del I semestre il noleggio, in crescita in volume del 5,8%, acquisisce due punti di quota, portandosi al 26,5%, grazie all’andamento del lungo termine (+10,3%), mentre flette il breve termine (-7,4% nei sei mesi).

Fonte: Elaborazioni ANIASA su dati UNRAE e Min. Trasporti

Share