Blog

L’incredibile storia dell’auto di plastica…

  • June 19, 2018
  • admin

È trascorso mezzo secolo da quel maggio del ’68 passato alla storia come uno dei periodi più trasgressivi, legato alle rivolte giovanili in tutta Europa. Forse non è per caso che proprio quel mese vede nascere una delle vetture più irriverenti e anticonvenzionali del panorama automobilistico mondiale: Citroën Mehari. Presentata alla stampa sui campi da golf di Deauville, Mehari si propone immediatamente come anticonformista e rivoluzionaria: semplice, versatile, coloratissima, grazie alla plastica ABS che permette di aggiungere colore al momento della fusione della massa e di ottenere carrozzerie leggere e indistruttibili.

Per celebrare l’anniversario di Méhari, Citroën ha chiesto allo stilista Jean-Charles de Castelbajac, figlio della generazione dei manifestanti parigini, di realizzare un’interpretazione moderna di quel mito automobilistico. Ne è nata un’opera d’arte unica, una Art Car E-MEHARI, esclusiva, colorata e ottimista, per festeggiare 50 anni di libertà e di creatività con segni grafici e colori che avremmo potuto vedere su un poster del 68: rosso per la passione, giallo per l’amicizia, blu per l’energia della eMehari, 100% elettrica, che è l’attuale erede dell’immortale cinquantenne.

Share